• Corsi Tecnici

corsi tecnici audio e luci

In questo corso non si ha la pretesa di formare un tecnico audio-luci, ma di fornire dei mezzi per poter leggere questo aspetto negli spettacoli che si va a vedere, o poter abbozzare a propria volta un disegno audio-luce per un’installazione o uno spettacolo dal vivo.

Luci 

Il corso proposto ha la finalità di fornire dei mezzi per poter leggere l’aspetto delle luci negli spettacoli che si va a vedere, o poter abbozzare a propria volta un disegno luci per un’installazione o uno spettacolo prevalentemente in teatro o anche in luoghi non necessariamente teatrali.
In questo corso non si ha la pretesa di formare un tecnico audio-luci, ma si cerca il più possibile di fare chiarezza su un ruolo sempre “in ombra”.

Il disegno luci è un linguaggio per visioni, è una ricerca visiva che richiede introspezione e osservazione.
Indispensabile è la conoscenza dei propri strumenti e l’inventiva, la ricerca, la sperimentazione e il rispetto del lavoro.
Fondamentale è la relazione con tutti gli elementi che compongono uno spettacolo:
il testo, le musiche, la scenografia e gli elementi di scena, i costumi e il trucco o le maschere. È indispensabile apprendere un linguaggio comune con il regista, con gli attori e le varie maestranze che si possono incontrare per un allestimento.
Il Light designer è la persona in grado di rendere concrete le visioni del regista, naturalmente in sintonia e collaborazione con lo scenografo, il costumista ecc. Ma per far questo è importante avere un vocabolario comune, che andremo a conoscere insieme.

Argomenti trattati: 
Introduzione alla materia
Spiegazione dei principali strumenti di lavoro che si trovano nella maggior parte dei teatri italiani (fari, cavi, americane, ritorni, dimmer, consolle, gelatine e accessori)
Analisi di allestimenti per capire come riadattare lo spazio a teatri differenti.
Introduzione alle principali situazioni luci e le loro variabili (piazzato, controluce, spot, tagli, pioggia, fondali), con riferimenti a situazioni luminose di spettacoli visti.
Simulazioni di allestimenti luce sulla base di scene lette insieme.
Lezione pratica in Teatro.
Le lezioni sono elastiche e il programma si adatterà agli interessi dei corsisti. 
In generale questo corso vuole dare delle risposte, ma soprattutto, si auspica di creare nuove domande e spolverare gli occhi, affinché “prendano più luce”.

Audio 

Sentire è vedere / drammaturgie sonore è un corso teorico e pratico che punta ad analizzare e approfondire metodi e approcci per la fruizione, la creazione e l’organizzazione del suono in relazione alla scena, che sia essa visibile (teatro, performance, installazioni) o non lo sia (radiodrammi).
Durante il corso cercheremo di fissare un metodo di lavoro solido e un’attitudine creativa non convenzionale, aumentando la nostra consapevolezza nella scelta e nell’uso delle ormai infinite possibilità di riproduzione e registrazione del suono, attraverso un’ampia panoramica di materiali audiovisivi, l’approfondimento di nozioni teoriche e tecniche fondamentali unite a momenti pratici collettivi.

Argomenti trattati:
- tecnico del suono / musicista di scena / sound designer / live electronics: delucidazioni e differenze
- cenni storici e riflessioni: dal ditirambo al teatro contemporaneo: un’ellissi tra ritualità e intrattenimento, con particolare attenzione al ruolo del suono nella rappresentazione teatrale
- percezione e dispercezione sonora, suono diegetico ed extradiegetico
- l’importanza della pausa e del silenzio
- tecnica e spazio / le variabili di un impianto audio “tipo” in un teatro “X”: la spazializzazione e il posizionamento degli speaker, l’importanza della sorgente sonora e la funzione del mixer. Piccole ma sostanziali sfumature che fanno la differenza diventando veri e propri “segni”.
- registrazione e riproduzione: la preparazione di un suono per la scena e panoramica sulle principali possibilità di archiviazione e restituzione.
- accenni sul protocollo midi e i principali software di gestione del suono live / live processing.
- relazione tra suono, drammaturgia e regia dello spettacolo.

Il programma del corso è passibile di modifiche e aggiustamenti in itinere. Durante tutti gli incontri verranno fornite schede e materiali audiovisivi di riferimento per lo studio e la pratica individuale.


FREQUENZA
- sabato e domenica orario 10-18 inizio corso 11 maggio termine corso 26 maggio 2019
12, 19 e 25 maggio lezioni di luci con Chiara Senesi
11, 18 e 26 maggio lezioni di audio con docente da definire

E RICORDA: porta un amico a Teatri Possibili! 
Con la sua iscrizione avrai subito 20 crediti socio e 100 euro in regalo da spendere entro 12 mesi in uno dei tuoi corsi preferiti o nelle attività dell’Associazione.

Vuoi iscriverti o richiedere maggiori informazioni?

Contattaci allo 02 83 23 182 oppure compila il form seguente.

 Unisciti anche tu alla Community

Ricevi gli inviti agli eventi, le promozioni e le novità sui corsi.