• Seminari Weekend

Fare teatro con Mamadou non vuol dire semplicemente salire su un palco e recitare una parte a menadito, fare teatro con Mamadou è qualcosa di molto più profondo, è prima di tutto un percorso di vita che scava dentro, nelle viscere più profonde. Ed è per questo che il suo teatro è aperto a tutti e non solo agli attori professionisti.

Mamadou esce dagli schemi e lascia che sia il corpo ad esprimere sè stesso, lascia che il corpo, la prima memoria, si liberi.
Partendo infatti da esercizi fisici, l’attore riscopre la sua prima forma umana, il corpo, per liberarlo da ogni ostacolo.
E mentre tutto si libera impara ad ascoltare ciò che veramente esiste dentro di lui, che non è percettibile ad occhio nudo. Inizia ad ascoltare ogni singola parte del suo corpo, acquisendo consapevolezza di ogni piccolo gesto, fino a ritrovare i movimenti primordiali: camminare, sedersi, alzarsi, proprio come un bambino che impara a scoprire il proprio corpo. Mamadou parla infatti di “ritrovare la bambinanza” (neologismo creato da Mamadou Dioume), quella purezza necessaria per diventare un vero attore.

Inserisce così nuovi strumenti che permettono di approfondire pian piano, sempre di più, le conoscenze acquisite: gli esercizi si collegano alla respirazione che lentamente smette di essere affannosa e si approfondisce; gli oggetti diventano estensione del proprio corpo; l’immaginario e l’immaginazione guidano nella creazione di vere e proprie storie da raccontare prima solo con il corpo poi con un vero e proprio testo.

Il testo diventa così il grande nutrimento finale dell’attore che, lontano dall’essere colui che memorizza unicamente il proprio personaggio, diventa parte integrante dell’intera opera, vedendola come una vera e propria partitura musicale.

Mamadou da buon pedagogo quale è, ha la forza di essere un grande ascoltatore, le sue origini senegalesi e la sua esperienza pluriennale, gli permettono di capire dopo pochi istanti chi è l’Essere, in senso profondo, con cui si sta confrontando in quel momento. Ed è grazie a questa sua forza che riesce a tirar fuori il meglio da ognuno, perché per lui ognuno porta qualcosa dentro che ha bisogno di essere espresso.

Mamadou può essere considerato un Maestro vero, un Maestro di vita prima ancora che un Maestro di teatro: non è infatti, colui che cerca dei seguaci, ma è colui che indica la strada da percorrere e lascia ad ognuno la scelta se seguirla e in che modo.


GIORNO&ORA: 23, 24 e 25 marzo 2018 il 23 marzo dalle ore 18 alle ore 22 e il 24 e 25 dalle ore 10 alle ore 19 SOLD OUT
DOCENTE: Mamadou Dioume

Vuoi iscriverti o richiedere maggiori informazioni?

Contattaci allo 02 83 23 182 oppure compila il form seguente.

 Unisciti anche tu alla Community

Ricevi gli inviti agli eventi, le promozioni e le novità sui corsi.